SFINCIONE FESTIVAL 2021: VINCE IL BIANCO BAGHERESE DEL PANIFICIO CONTI E TRA I ROSSI SI IMPONE FICARAZZI, CON IL PANIFICIO FRATELLI COFFARO

19 Aprile 2021 15:31

Nell’anno delle restrizioni anti-covid, non si è fermata la passione e la voglia di sfincione del pubblico palermitano che ogni anno, nelle edizioni precedenti dello sfincione Festival, ha affollato il Sanlorenzo Mercato. Grazie alla tecnologia e a un sistema integrato di consegne direttamente da 13 forni selezionati in 7 territori diversi della provincia palermitana, attraverso l’hub di Sanlorenzo Mercato, centinaia di persone hanno potuto celebrare in modo inedito l’amore per una pietanza identitaria con secoli di storia.

Un’offerta di sfincioni più che raddoppiata rispetto a tutte le precedenti, con l’olimpo dei migliori sfincioni della provincia: a cominciare dai bianchi di Bagheria (con ricotta o tuma) di Antico Forno Valenti, Antica Forneria Scaduto, Antico Forno Don Pietro, Panificio Elitè, Panificio Conti, Panificio La Spiga, Panificio Mancino. Per continuare con i rossi in diverse versioni: il classico da Palermo (Sanlorenzo Mercato-Qcinu), quello di Monreale (Tusa Arte e Gusto) vincitore rosso dell’ultima edizione, quello di Casteldaccia (Panificio Martorana), quello di Altavilla Milicia (Antico Forno Lombardo), le new entry di quest’anno Ficarazzi (Antico Forno a legna Fratelli Coffaro) e Lercara Friddi (Forneria Marino).

A portare a casa il primo premio, quest’anno sono stati il Panificio Conti del maestro panificatore Carlo Conti per la categoria del bianco di Bagheria e il Panificio F.lli Coffaro di Ficarazzi per il “rosso”, in questo caso impreziosito dall’aggiunta del broccolo. Un esito che ha tenuto conto dell’integrazione di preferenze espresse, con voto ponderato, da una giuria di qualità e dal voto di un apposito contest online.  

La giuria quest’anno era composta da: Salvo Scaduto, direttore di AllFood Sicily.it, lo chef Giuseppe Roccaforte dell’associazione Euro Toques, Gianni Paternò, corrispondente Sicilia di Italia A Tavola, Mario Liberto, scrittore e storico della gastronomia siciliana e Caterina Lo Casto della Condotta Slow di Palermo. Il gruppo di giurati ha poi deciso di assegnare il premio speciale della giuria per la sezione Bianco di Bagheria ex aequo ai panifici “La Spiga” ed “Elitè”. Per la sezione “rosso” i giurati hanno premiato la “Forneria Marino” di Lercara Friddi. Il premio social se l’è aggiudicato il “Panificio Mancino” di Bagheria.

Per la vittoria del premio Sfincione Festival erano fuori concorso i vincitori delle passate edizioni.

Anche quest’anno l’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Associazione “La Piana d’Oro”. Il partner tecnico per il delivery è stato FuddApp.